[LP15] Lampi di poesia 15 - Topic ufficiale

1
Benvenuti alla 15ma edizione del contest poetico di CDM Lampi di poesia
.
Siete pronti a lasciarvi ispirare dai versi di tre grandi poeti del Novecento?  
Le tracce di questa edizione sono racchiuse nelle seguenti poesie:
  1. Di tutto restano tre cose di Fernando Pessoa
  2. Gli inguini di Alda Merini
  3. La notte lava la mente di Mario Luzi
Cosa significa? La vostra poesia dovrà avere come primo verso (punteggiatura compresa), il primo verso della poesia/traccia prescelta. 
A parte questo vincolo, avete la massima libertà, sia per quanto riguarda la forma che i contenuti.
Il vostro testo, quindi, non deve tener conto, in alcun modo, della poesia dal quale il verso è tratto ( a meno che non sia una vostra precisa scelta ispirarvi al contenuto).
In base alla poesia scelta, i vostri testi dovranno avere come primo verso quanto riportato:
.
Traccia 1 - "Di tutto restano tre cose:" 
Traccia 2 - "Gli inguini sono la forza dell’anima," 
Traccia 3 - "La notte lava la mente."
  • Avete tempo dalle ore 16:00 alle ore 20:00 per pubblicare il vostro testo nel forum Lampi di poesia.
  • In questa discussione vanno riportati il link alla poesia in gara e la traccia scelta (indicare soltanto il numero della traccia).
  • Alla poesia va allegato un commento entro la mezzanotte dello stesso giorno.
  • Il titolo deve riportare la tag [LP15].
  • Avete tempo fino a venerdì 24 c.m.  per esprimere i vostri voti nella Stanza delle votazioni.
Per tutto il resto potete consultare il Regolamento generale

Buona scrittura! 
.

Di tutto restano tre cose
Fernando Pessoa

Di tutto restano tre cose:
la certezza
che stiamo sempre iniziando,
la certezza
che abbiamo bisogno di continuare,
la certezza
che saremo interrotti prima di finire.
Pertanto, dobbiamo fare:
dell’interruzione,
un nuovo cammino,
della caduta,
un passo di danza,
della paura,
una scala,
del sogno,
un ponte,
del bisogno,
un incontro.





Gli inguini
Alda Merini

Gli inguini sono la forza dell’anima,
tacita, oscura,
un germoglio di foglie
da cui esce il seme del vivere.
Gli inguini sono tormento,
sono poesia e paranoia,
delirio di uomini.
Perdersi nella giungla dei sensi,
asfaltare l’anima di veleno,
ma dagli inguini può germogliare Dio
e sant’Agostino e Abelardo,
allora il miscuglio delle voci
scenderà fino alle nostre carni
a strapparci il gemito oscuro
delle nascite ultraterrestri.

.



La notte lava la mente
Mario Luzi

La notte lava la mente.
Poco dopo si è qui come sai bene,
file d’anime lungo la cornice,
chi pronto al balzo, chi quasi in catene.
Qualcuno sulla pagina del mare
traccia un segno di vita, fugge un punto.
Raramente qualche gabbiano appare.


.
cron