Re: Te lo do io il Natale! [Terza tappa]

51
ITG ha scritto: sab gen 09, 2021 7:14 pm Kuno io lo so che ne ho combinate più in questa tappa che nel resto della mia vita sul WD, ma non vorrei che a me e @Loscrittoreincolore fosse stato assegnato sia l'11(preso da me) che il 16 preso da @Loscrittoreincolore
Può essere, infatti non mi tornavano i conti. :facepalm:

Una sculacciata a @Loscrittoreincolore
Restano quindi il 5, il 12 e il 16. Se manca solo @ViCo tornano i conti (devono avanzarne due).

Re: Te lo do io il Natale! [Terza tappa]

56
@Almissima
Pacco 1
Traccia di carbone: tutti i personaggi del racconto sono affetti da CIPA.

@Kiarka e @@Monica
Pacco 2
Il ponte crollato
Unico anello di congiunzione tra due luoghi, improvvisamente il ponte è crollato. Ha lasciato inevitabilmente un vuoto, un precipizio invalicabile.
Massima libertà, la sola cosa importante è che nella vostra storia venga a mancare ciò che rendeva possibile raggiungere (o lasciare) un luogo. Quindi il ponte potrebbe essere una metafora e non per forza essere presente fisicamente, ma il senso deve rimanere quello.

@Gianfranco P
Pacco 3
Un'ingiustizia.
Il vostro protagonista potrà subirla o porla in essere. L'ingiustizia non deve necessariamente ledere un diritto, può essere un'offesa senza rilevanza giuridica purché sia atta ad arrecare un torto.
I moventi e le reazioni non devono mancare nel racconto.
Boa:
mettete uno dei due termini: "Aldilà" o "al di là".

@paolasenzalai
Pacco 4
Ricordo quella volta che...
Ti ricordi cos'è successo quella volta? A ripensarci adesso, quella volta hai proprio sbagliato.
Una reazione sbagliata, una parola di troppo, un fraintendimento... Raccontaci di un errore e di un ripensamento.

@Ilaris e @Eudes
Pacco 6
Scrivete un racconto lungo su un avvenimento storico descritto da un più o meno lontano discendente di uno dei partecipanti all'evento.

@julia1983 e @mercy
Pacco 7
Scontro di opposti: il racconto deve ruotare intorno a due elementi opposti e antitetici. Possono essere concreti (acqua e fuoco/ cane e gatto) o astratti (tradizione e progresso/ideale e reale/odio e amore). L'importante è che si possano considerare opposti, non semplicemente diversi.

@Alba359 e @Poeta Zaza
Pacco 8
Traccia di pan di zenzero: prendete la prima frase di un racconto dell'Officina di Costruttori di Mondi e fatene l'incipit del vostro racconto.

@Bef e @Talia
Pacco 9
Il racconto deve ruotare intorno a una traccia, che sia una traccia da seguire per un'indagine, la traccia di un album musicale che fa uno strano effetto sui protagonisti, la traccia di un animale strano trovato nel bosco, traccia lasciata dalla ruota di un’auto, la scia di una lumaca o una traccia luminosa. Aprite il vocabolario, scegliete il significato che più vi piace, e scrivete un racconto.
Boa: è facile, dai. Deve comparire una boa, che sia una boa delle acque sicure, il serpente, una donna grassa che sembra una boa.

Re: Te lo do io il Natale! [Terza tappa]

57
@ivalibri
Pacco 10
[Ascoltate la canzone "E un giorno" di Guccini]
"E un giorno” di Francesco Guccini per parlare dei sentimenti e dei comportamenti che le persone hanno nei confronti dei propri genitori, quando invecchiano. E della cognizione che hanno i genitori quando vedono i figli allontanarsi e diventare grandi.
Partite dalle parole del Maestro, vi consigliamo di leggere il testo della canzone mentre la ascoltate, raccontateci una storia di grandi emozioni e sentimenti profondi.
Boa: nel racconto, deve essere citata esattamente questa frase: Diamo al giorno la nostra luce.

@ITG e @Loscrittoreincolore
Pacco 11
Ecco una lista di frasi note a tutti:
Assumere a stomaco pieno – Vietato sporgersi dal finestrino – Agitare prima dell'uso – Vietato parlare al conducente – Fragile. Non capovolgere – Leggere il foglietto illustrativo prima dell'uso – Pericolo di morte – Non esporre a fonti di calore – Usare in luogo ventilato – Non consumare dopo la data di scadenza.
Scegliete due avvertenze dalla lista: la prima sarà la traccia da cui sviluppare il vostro racconto; la seconda fungerà da boa e dovrà essere inserita, tale e quale, nel testo.

@ViCo
Pacco 12
"Domani é un altro giorno" (cit. Rossella O'Hara - Via col vento)
Storie di persone che si rialzano, che di fronte a sorprese devastanti, cambi imprevedibili, giravolte epocali sono capaci di mettere una notte di pausa per riprendere la loro vita da capo.
Non deve essere per forza un racconto drammatico, ma deve esserci un evento che cambia tutte le carte in tavola.

@aladicorvo
Pacco 13
Riscrittura
Il racconto deve essere la riscrittura di un mito antico. Per esempio la storia rivisitata di Ulisse e Circe, il viaggio degli Argonauti alla conquista del vello d'oro o la tragedia di Medea. Puoi attingere liberamente dall'ampio repertorio della mitologia e riscrivere il mito con il tuo stile, adattandolo al genere e all'ambientazione che preferisci.
Boa: Il racconto deve avere almeno un elemento che sia collegato al mondo attuale. Può essere l'ambientazione, i personaggi o anche la tematica e il messaggio che vuoi esprimere.

@Emy e @Ippolita
Pacco 14
Scrivete un racconto ambientato in una fattoria. Qualsiasi racconto, basta che ci sia una fattoria.

@Silverwillow
Pacco 15
https://i.pinimg.com/originals/3a/b4/e0 ... 9c89b0.jpg
fotografia di Stephen Moriarty

@Joyopi e @Plata
Pacco 17
Una persona insoddisfatta della sua vita riceve in dono la possibilità di esaudire ogni suo desiderio.

@Lizz e @Pulsar
Pacco 18
“Notte insonne”
Boa: non deve essere un racconto di genere horror.

@Edu e @Indaco McInd
Pacco 19
«Ho passato diciotto anni della mia vita guardando da una finestra e chiedendomi che cosa avrei provato vedendo quelle luci salire nel cielo. Ma... Se ora, niente di quello che ho sognato si avverasse?»
«Si avvererà.»
«E se anche fosse? Che farò poi?»
«Beh, è la parte migliore direi. Vuol dire che ti cercherai un nuovo sogno.»

Il dialogo è tratto da Rapunzel, film Disney 2010. Non c’entra con la traccia, se non per il fatto che ne ha fornito l’ispirazione.
Immaginatevi un protagonista che abbia già realizzato il suo sogno più grande, qualunque esso sia: sposare il principe azzurro, diventare ricco e famoso, il dominatore della galassia, diventare un eroe, ottenere l’immortalità o poteri magici, non importa. Qualunque fosse il suo sogno più grande, ormai lo ha realizzato: la vostra storia parte da lì. E prosegue mentre cerca di inseguirne un altro, e su questa nuova ricerca dovrete focalizzare la vostra storia.

Re: Te lo do io il Natale! [Terza tappa]

58
I racconti devono misurare più di 8000 e meno di 16000 caratteri. Sopra allo spazio per inserire il titolo del racconto, dovreste trovare l'opzione "Topic prefix". Scegliete la sigla [N20-3]. Se non la trovate inseritela a mano nel titolo, il risultato è lo stesso.
Potete pubblicare entro le 12:00 del 15 gennaio, aprendo una nuova discussione nella sezione Contest.

Nota a parte, per chi non riceve le notifiche quando taggato. Andate su Profilo > Modifica profilo > Preferenze > Modifica opzioni di notifica e mettete la spunta sulla prima colonna dell'ultima riga (someone mentioned me)

Come sempre, domande e bestemmie qua sotto :muu:

Re: Te lo do io il Natale! [Terza tappa]

70
"Pacco 17
Una persona insoddisfatta della sua vita riceve in dono la possibilità di esaudire ogni suo desiderio."

Un chiarimento sulla traccia: "riceve in dono la possibilità di esaudire ogni suo desiderio"... non è detto che debba esserci per forza un elemento sovrannaturale o fantastico, giusto? Se ad esempio i desideri del protagonista sono realizzabili in modo naturale e semplicemente qualcosa o qualcuno di esterno agisce da spinta perché questo accada saremmo in traccia?
E un'altra domanda: deve essere obbligatoriamente una persona a ricevere questo dono, oppure più di uno può essere accettato? Grazie.