Mezzogiorno d'inchiostro n. 151 - Topic ufficiale

1

Benvenuti alla 151ma edizione del Mezzogiorno d'inchiostro!   
 
Le tracce di questa domenica sono proposte dai giudici  @Edu  e @Almissima     
  • La gara ha inizio alle ore 12:00 e termina alle ore 24:00.
  • Il racconto va postato nella sezione Mezzogiorno d'inchiostro; nella stessa discussione va inserita la traccia prescelta e il link al commento.
  • Il commento può essere pubblicato anche successivamente, ma non oltre la mezzanotte di oggi, 23 maggio.
  • Il limite dei caratteri è  8000, spazi inclusi; fa fede il Contatore ufficiale.
  • Prima del titolo va inserito manualmente il tag [MI151].
  • Si vota in chiaro nella stanza delle votazioni.
  • Il termine delle votazioni è venerdì 28 maggio.
Per tutte le altre informazioni potete consultare il Regolamento generale.

.
Traccia di Mezzogiorno: 
"A rebours" di @Edu  
Puoi raccontare qualsiasi storia, ma devi partire dalla fine e arrivare all'inizio dello svolgersi degli eventi.
Boa: deve comparire almeno una parola scritta all'incontrario. Va bene anche un palindromo.


Traccia di Mezzanotte: 
"Sfuggo ciò che m’insegue. Ciò che mi sfugge inseguo." (Orazio) di @Almissima 
Capita di vedere persone felici di essere state ai Caraibi, soddisfatte della loro promozione a direttore, appagate da un matrimonio sontuoso, contente della casa appena acquistata, gasate per la nuova macchina sportiva. È facile allora desiderare le stesse cose nella speranza che abbiano lo stesso effetto sulla propria vita.
Ma sono davvero desideri propri oppure è semplicemente un modo per sfuggire a ciò che si potrebbe essere?  E poi quanto è pericoloso sostituire i propri desideri e sogni con quelli altrui?
Nessuna boa.

Re: Mezzogiorno d'inchiostro n. 151 - Topic ufficiale

6
Edu ha scritto: @Poeta Zaza no. O meglio, a rispettare la traccia magari la rispetterebbe, ma verrebbe fuori uno schifo di racconto. Non è così facile, temo  :asd:
  @Edu    Mi stai dicendo che comunque ci sta, vero?  :)
Ultima modifica di Poeta Zaza il dom mag 23, 2021 2:39 pm, modificato 1 volta in totale.
Di sabbia e catrame è la vita:
o scorre o si lega alle dita.


Poeta con te - Tre spunti di versi

Re: Mezzogiorno d'inchiostro n. 151 - Topic ufficiale

8
Poeta Zaza ha scritto: Mi stai dicendo che comunque ci sta, vero?  :)
Sì, carerrima, ma ti sto dicendo anche che viene fuori una cosa inevitabilmente arraffazonata e che così vanifichi l'esercizio sotteso alla traccia. Io ti ho avvisato, eh, poi so che tu sei capa tosta. Per scrivere a ritroso devi inserire elementi che poi vai a svelare piano piano. Esempio improvvisato ad cazzum: "Era ancora vivo. Si portò la mano alla ferita: il sangue era rappreso. Per quanto era stato lì? Si rese conto di non ricordare il proprio nome. Fece uno sforzo. Durante lo scontro a fuoco doveva pur ricordarlselo il suo nome. Tenente Qualcosa, ecco. sì, si chiamava così. O forse no, che sciocco: tenente era la sua qualifica. Rovistò nelle tasche in cerca di un documento. è allora che scoprì la statuetta dell'oscar con inciso un nome che pur gli ricordava qualcosa"
Ora: lascia perdere la schifezza di trama che stavo buttando giù, ma è ovvio che non scriverei mai così se procedessi in maniera lineare, partendo dalla vittoria dell'oscar, proseguendo con la sparatoria e poi facendomelo ritrovare mezzo morto... mi spiego?
Scrittore maledetto due volte

Re: Mezzogiorno d'inchiostro n. 151 - Topic ufficiale

10
Edu ha scritto:
Sì, carerrima, ma ti sto dicendo anche che viene fuori una cosa inevitabilmente arraffazonata e che così vanifichi l'esercizio sotteso alla traccia. Io ti ho avvisato, eh, poi so che tu sei capa tosta. Per scrivere a ritroso devi inserire elementi che poi vai a svelare piano piano. Esempio improvvisato ad cazzum: "Era ancora vivo. Si portò la mano alla ferita: il sangue era rappreso. Per quanto era stato lì? Si rese conto di non ricordare il proprio nome. Fece uno sforzo. Durante lo scontro a fuoco doveva pur ricordarlselo il suo nome. Tenente Qualcosa, ecco. sì, si chiamava così. O forse no, che sciocco: tenente era la sua qualifica. Rovistò nelle tasche in cerca di un documento. è allora che scoprì la statuetta dell'oscar con inciso un nome che pur gli ricordava qualcosa"
Ora: lascia perdere la schifezza di trama che stavo buttando giù, ma è ovvio che non scriverei mai così se procedessi in maniera lineare, partendo dalla vittoria dell'oscar, proseguendo con la sparatoria e poi facendomelo ritrovare mezzo morto... mi spiego?
Ti sei spiegato molto bene, @Edu  :)

Mi valuterai sul pezzo pubblicato.  :si:

Mal che vada, farà schifo.  :giù:    :facepalm:
Di sabbia e catrame è la vita:
o scorre o si lega alle dita.


Poeta con te - Tre spunti di versi

Re: Mezzogiorno d'inchiostro n. 151 - Topic ufficiale

15
Sira ha scritto: Puoi raccontare qualsiasi storia, ma devi partire dalla fine e arrivare all'inizio dello svolgersi degli eventi.
@Edu   ho letto la traccia e son partita a scrivere. Ma ora che ho postato mi vengono dei dubbi. Gli eventi dovevano essere descritti da date, orari e messi in ordine cronologico? io sono partita da una giornata di sole, qui e ora, e solo nei ricordi sono andata all'indietro. Ho fatto casino come al solito vero?
Mi sa che non ho capito bene la traccia, :facepalm: pazienza