Re: Sosta n.5

2
guido83 ha scritto: Sono fatte di lunghe ali
che non si dimenticano
le nuvole, le cicogne, le strade
le foglie, le donne
le grappette colorate;

sono fatti di ali larghe
che non si dimenticano
i fiumi, i ranocchi, i luoghi
di vacanza, gli uomini
gli elastici delle fionde;

e prima che tutto vada
nel cestino della stazione
bisognerebbe abbuffarsi.
Per lungo e per largo bisogna sondare le cose della vita, i posti, gli animali, le persone.
Perché è adesso il tempo di abbuffarsi - di farsi una scorpacciata dell'esistere.

Piaciuta, per forma e contenuto, @guido83  :)
Di sabbia e catrame è la vita:
o scorre o si lega alle dita.


Poeta con te - Tre spunti di versi

Re: Sosta n.5

3
Ciao @guido83
mi dispiace tanto, ma oggi tocca a te farmi da vittima. Voglio partecipare al contest di poesia per cui mi tocca commentarti in maniera approfondita, non che io lo sappia fare, chiaro, ma devo almeno provarci.   :facepalm:

Dunque:
intanto ti dico come è andata: inizio a leggere la prima strofa, mi piace e mi siedo meglio. 
La rileggo. 
Ri-arrivo in fondo (alla prima strofa) e mi immagino e passano i primi dieci minuti e intanto vedo nuvole, cicogne, strade, America... per me tutte le strade portano in America  :P e mi sono già fatta un film...
rileggo ancora e mi concentro.
Intanto però sorrido perchè mi hai già messo il buon umore.
"grappette colorate" mi piace da matti perchè apparentemente non c'entra un fico secco, eppure c'entra, anzi, c'entrissima e io lo so, te lo dico da friulana  :D, le grappette, se bevute con il giusto dosaggio, aiutano a vedere meglio i colori, le forme, è come mettere un paio di occhiali arancioni. Hai mai provato? I cieli sono più cieli, le mele più mele e le giornate sono più lunghe. 

Passiamo alla seconda strofa:
i ranocchi là in mezzo li trovo deliziosi.

e la chiusa: un grande insegnamento da ricordare tutti i giorni.
Bello, bellissimo.

Pensa che invece di leggere "bisognerebbe abbuffarsi" ho letto "azzuffarsi" e ho riso, ma poi ho riletto e ho capito.
Mi è davvero piaciuta e più la leggo, più ci colgo colori e sfumature.
Bellissimo anche il cestino della stazione. I treni che partono... è una bellissima immagine.
Poesia visuale. Un quadro quasi. Bravo!

Posso ora dirti solo una cosa che mi è balzata all'occhio, ma solo perchè io avrei fatto così, non è detto sia la cosa giusta, anzi, probabilmente non lo è per niente:
siccome nella prima strofa dici: 
guido83 ha scritto: mar lug 20, 2021 1:07 amSono fatte di lunghe ali
nella seconda io avrei scritto "sono fatte di larghe ali, ma solo per una questione di simmetria

e poi 
i luoghi di vacanza li vorrei vedere scritti sullo stesso verso.
Ecco, ho finito.
Mi porterò oggi in mente questa tua poesia, guarderò con occhi divertiti il mondo intorno a me e me ne abbufferò sorridendo.
Grazie per averla scritta.

Ah, dovessi abbinare una colonna sonora alla poesia, io metterei questa:  The Dead South - In Hell I'll Be In Good Company
Grazie ancora.

Ah, un'ultima cosa, se hai voglia, me lo spieghi il titolo?  :)
 
Nessun timore, nessun favore, nessun rancore.
Rispondi

Torna a “Poesia”

cron