[Agenzia] Germogli Letterari

1
Nome: Germogli Letterari
Sito: https://www.germogliletterari.it/
Facebook: https://www.facebook.com/AgenziaGermogliLetterari
Instagram: https://www.instagram.com/germogliletterari/
Descrizione: agenzia di rappresentanza e di servizi editoriali
Costi: valutazione gratuita; se il libro è giudicato buono, per la rappresentanza (definita mediazione editoriale) chiedono 490 euro, da pagare solo dopo aver concordato insieme gli editori a cui inviare

Ho conosciuto l'agenzia, nata a fine 2020, per caso su instagram. Mi ha colpita favorevolmente la cura grafica del profilo, quindi ho approfondito e visto che accettano inediti in valutazione, con promessa di un giudizio. Avendo un romanzo nuovo che ancora non so se sia valido o meno, ne ho approfittato e ieri l'ho spedito (tramite form online dal sito). Oggi mi è arrivata la conferma di avvenuta ricezione,  con un'attesa di circa tre settimane per l'esito. Appena lo ricevo aggiornerò il topic.
Ho esitato a inserirla, perché non mi piace la formula di pagare un tot subito, anziché trattenere una percentuale sui diritti come d'uso. D'altra parte, stando a ciò che scrivono, i titolari hanno contatti con medie e grandi CE (sul sito si nominano esperienze di libri che hanno aiutato a pubblicare da free-lance).
Io ho deciso di provare, perché sono certa che il libro è a posto come forma, ma se non fosse così c'è il rischio di vedersi proporre editing a pagamento, per poter fruire della mediazione. E' da soppesare, nel senso che molte realtà di questo tipo si approfittano degli autori (e molte altre chiedono tasse solo per leggere) ma loro sono appena nati, quindi è presto per dare giudizi. Se il libro venisse giudicato buono, e mi venisse proposta una rosa di editori validi, a quel punto ci penserò, perché potrebbe essere un investimento. Comunque vada, un parere gratuito da esperti è sempre utile.
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

4
Rototom ha scritto: A quel prezzo immagino ci saranno tante valutazioni positive. Personalmente non mi convince il fatto che il pagamento non avvenga alla firma con un editore che tra l'altro, considerati i soldi investiti, dovrebbe essere uno di quelli inarrivabili senza agenzia, e non uno dei piccoli ai quali ci si arriva da soli. Sbaglio?
Se le agenzie cosiddette di rappresentanza incassassero solo percentuali sulle royalties degli autori a fronte di case editrici da loro procacciate, ne esisterebbe una decina o poco più. Invece sono centinaia e centinaia: vuol dire che la rappresentanza è obiettivo di poche, mentre il vero business di molte è la fornitura di servizi a pagamento. Niente di nuovo sul fronte dell'editoria. 
Mario Izzi
2025 - Sopravvissuti
(in)giustizia & dintorni
[/De gustibus non est sputazzellam (Antonio de Curtis, in arte Totò)]

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

5
Una formula che mi lascia MOLTO perplesso, dato che non si sa esattamente chi sta chiedendo quel contributo, che competenze abbia, che curriculum abbia. Essendo nuovi, non si sa che peso abbiano realmente con gli editori che contano. Si parla genericamente di "professionisti che hanno lavorato come freelance", di collaborazioni con Mondadori o Feltrinelli, ma non è dato sapere chi siano questi professionisti, né quale sia un singolo libro/autore che sia stato promosso da loro, cosa che in genere le agenzie hanno tutto l'interesse a far sapere. Boh. 
Le regole del cavaliere

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

6
Fede74 ha scritto: Si... L'unica cosa che lascia molto, molto perplessi è pagare tutti quei soldi rischiando di non avere nessuna proposta di pubblicazione!  
Rototom ha scritto: A quel prezzo immagino ci saranno tante valutazioni positive. Personalmente non mi convince il fatto che il pagamento non avvenga alla firma con un editore che tra l'altro, considerati i soldi investiti, dovrebbe essere uno di quelli inarrivabili senza agenzia, e non uno dei piccoli ai quali ci si arriva da soli
Sì, è vero che è un rischio. Ma se si confronta con altre agenzie che chiedono 3-500 euro solo per leggere (e credo che pochi qui abbiano poi avuto un contratto), mi pare leggermente meglio. Qui almeno chiedono i soldi dopo averti accettato e dopo averti sottoposto una lista degli editori. Se gli editori non ti piacciono (o puoi arrivarci da solo) basta lasciar perdere. Non c'è la garanzia che qualcuno poi lo pubblichi, ma quella non c'è mai.
Avendo iniziato da poco, può darsi che non abbiano ancora dei libri pubblicati. Se effettivamente dimostrassero di avere contatti solo con CE medio-grandi, potrebbe valere la pena, ma poi ognuno decide per sé.
A me interessa soprattutto per la valutazione gratuita, poi se dovessero accettare il libro potrò dire di più su come funziona.
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

7
@Silverwillow 

Ma se hanno appena iniziato, com'è che nel sito dichiarano di avere contribuito a pubblicare 150 libri negli ultimi tre anni? E perché su 150 libri non è dato di sapere nemmeno il titolo di uno? 

Per il resto, per un terzo di quella cifra, anche io potrei darti una valutazione gratuita del tuo manoscritto e prometterti di inviarlo ad almeno cinque editori medio-grossi. E questo sarebbe sufficiente ad avere una ragionevole garanzia di risposta positiva, che giustifichi l'investimento? Una volta che vengono incassati preventivamente i soldi, che interesse c'è che l'operazione abbia successo?

C'è un'agenzia che adotta un metodo che mi sembra molto più serio: la valutazione è gratuita, e se l'opera piace viene sottoposta ad alcuni editori medio-grossi. Poi, paghi qualcosa (una cifra inferiore di quella ) soltanto se l'operazione ha successo, senza alcun ulteriore vincolo con l'agenzia.
Non dico qui qual è l'agenzia in questione, ma è abbastanza nota, se vuoi te lo dico in privato.
Le regole del cavaliere

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

8
Wanderer ha scritto: Ma se hanno appena iniziato, com'è che dichiarano di avere contribuito a pubblicare 150 libri? 
Da quel che ho capito, i due soci hanno lavorato con altre agenzie o editori, ma l'agenzia è nata a settembre 2020. Non hanno avuto il tempo materiale per valutare manoscritti, sottoporli ad editori e portarli alla pubblicazione.
Wanderer ha scritto: Per il resto, per un terzo di quella cifra, anche io potrei darti una valutazione gratuita del tuo manoscritto
Ti assicuro che io di agenzie che valutano gratuitamente e danno anche un breve giudizio ne ho trovate solo altre due (e nessuna delle due è in contatto con editori non dico grossi ma neanche piccoli conosciuti).
Siccome qui ci sono molti esordienti che non hanno idea se il loro manoscritto valga o no, e magari non possono spendere 3-400 euro per una scheda di lettura, ho pensato che a qualcuno poteva interessare, ma ho specificato che se ne sa ancora troppo poco per dire se valga la pena poi pagare e farsi rappresentare da loro. Quindi in caso di esito positivo bisogna valutare, come si fa con ogni altra CE o agenzia.
Wanderer ha scritto: la valutazione è gratuita, e se l'opera piace viene sottoposta ad alcuni editori medio-grossi. Poi, paghi qualcosa (una cifra inferiore di quella ) soltanto se l'operazione ha successo, senza alcun vincolo con l'agenzia.
Credo di aver già capito qual è. Ho provato col romanzo precedente e non ho mai ricevuto risposta (cosa che tra l'altro è la norma, nove su dieci non rispondono, o non aprono nemmeno le email). Valutazione gratuita significa poco, se non hai nemmeno la garanzia che ciò che mandi venga letto.
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

9
Silverwillow ha scritto:  Credo di aver già capito qual è. Ho provato col romanzo precedente e non ho mai ricevuto risposta (cosa che tra l'altro è la norma, nove su dieci non rispondono, o non aprono nemmeno le email). Valutazione gratuita significa poco, se non hai nemmeno la garanzia che ciò che mandi venga letto.
Per quel che ricordo, se parliamo della stessa agenzia, in realtà viene chiesta prima la sinossi.
Quindi si presuppone che, se la sinossi convince, l'opera venga letta. 
Silverwillow ha scritto: Ti assicuro che io di agenzie che valutano gratuitamente e danno anche un breve giudizio ne ho trovate solo altre due (e nessuna delle due è in contatto con editori non dico grossi ma neanche piccoli conosciuti).
Io credo tre, che operano anche con editori grossi, ma non c'è certezza di avere una riposta. Però almeno è tutto gratis... 

Il punto comunque è questo: cosa rende tale un'agenzia letteraria? Di certo, non basta avere un sito e offrire qualche servizio editoriale. Secondo me, se parliamo di agenzie che costituiscono un lasciapassare per l'editoria medio-grossa, allora contano il curriculum e la rete di contatti. Prima di inviare in lettura qualcosa a qualcuno, gratis o meno che sia, io voglio sapere chi è, che curriculum ha, che effettivi agganci ha con l'editoria che conta. 

Ad ogni modo, non voglio scoraggiarti, ma esprimere legittime perplessità sul metodo.
Poi magari dalle tue successive testimonianze potrò ricredermi.  
Le regole del cavaliere

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

10
Ho visitato il loro sito e non ne ho ricavato elementi per farmene un'idea positiva. Gratuito è solo una prevalutazione generica che, se l'esito è il giudizio "positivo", conduce a una fase definita di "mediazione editoriale" che è a pagamento, euro 490, da pagare in due rate, la prima alla definizione di un elenco di case editrici cui proporre l'opera e la seconda ad invio avvenuto . Tale "mediazione editoriale" in pratica non è che l'invio del testo a una pluralità di editori presso i quali l'agenzia sostiene di avere contatti e credito. La gratuità della (pre)valutazione quindi è uno specchietto per le allodole. Meglio le agenzie che con chiarezza esplicitano il loro tariffario per i loro specifici servizi.

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

11
Nedo ha scritto: Ho visitato il loro sito e non ne ho ricavato elementi per farmene un'idea positiva. Gratuito è solo una prevalutazione generica che, se l'esito è il giudizio "positivo", conduce a una fase definita di "mediazione editoriale" che è a pagamento, euro 490, da pagare in due rate, la prima alla definizione di un elenco di case editrici cui proporre l'opera e la seconda ad invio avvenuto . Tale "mediazione editoriale" in pratica non è che l'invio del testo a una pluralità di editori presso i quali l'agenzia sostiene di avere contatti e credito. La gratuità della (pre)valutazione quindi è uno specchietto per le allodole. Meglio le agenzie che con chiarezza esplicitano il loro tariffario per i loro specifici servizi.
Presumo che, a questo punto, il giudizio sia sempre positivo, e che prima della fase di  mediazione editoriale, consistente nell'invio a pagamento dell'opera a una serie di case editrici, si inserisca almeno un editing a pagamento, visto che c'è sempre qualcosa da migliorare in qualsiasi testo.
E' la solita menata. Mi associo a @Wanderer : potrei farlo anch'io e il risultato, per quanto riguarda la pubblicazione da parte di un editore titolato, sarebbe lo stesso. Cioè, zero tituli.
Mario Izzi
2025 - Sopravvissuti
(in)giustizia & dintorni
[/De gustibus non est sputazzellam (Antonio de Curtis, in arte Totò)]

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

14
sergio l. duma ha scritto: Incuriosito, ho inviato un mio testo a questa agenzia e oggi ho ricevuto la scheda di valutazione. Sulla base di ciò che scrivono, si evince che hanno senz'altro letto il mio romanzo, ma sostengono che avrebbe bisogno di un lavoro di editing. Ho chiesto un preventivo, giusto per rendermi pienamente conto di quello che chiedono. 
A me hanno risposto giorni fa (nei tempi previsti di tre settimane). Però non mi hanno detto che devo fare un editing, solo una leggera correzione di bozze (a loro carico) quindi forse non è una prassi.
Solo per capire con chi abbiamo a che fare: ti hanno detto chiaramente che dopo un editing (presumo a pagamento?) sono disposti a rappresentarti?
Altra cosa: la scheda a te è sembrata utile? La mia era piuttosto lunga ma più che altro un'analisi dei contenuti, senza nessuna osservazione critica, e forse anche troppo positiva. Mi fa piacere, e si vede che hanno letto e capito il testo, ma sono un po' diffidente. Non credo che il romanzo sia perfetto.
Comunque oggi pomeriggio dovrei sentirli per telefono, spero che dopo potrò dire di più.
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

15
@Silverwillow Mi sono espresso male. Mi hanno proposto una correzione di bozze a pagamento e poi una rappresentanza. Devo dire che il mio testo è davvero molto lungo, quindi ammetto che ci possano essere refusi e magari anche qualcosa da modificare. Ho chiesto, comunque, un preventivo, ma la cifra da loro richiesta per me è troppo onerosa e ho, quindi, rifiutato la proposta. Quanto alla scheda, mi è sembrata ben fatta, e si sono concentrati su diversi aspetti del mio testo. Da questo punto di vista, l'ho trovata utile. 

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

16
sergio l. duma ha scritto: Mi hanno proposto una correzione di bozze a pagamento e poi una rappresentanza
Ok, capisco già di più. Anche il mio comunque era molto lungo (quasi 500 cartelle). Refusi ce n'erano pochi, ma solo perché l'avrò riletto almeno cento volte :lol:
sergio l. duma ha scritto: Quanto alla scheda, mi è sembrata ben fatta, e si sono concentrati su diversi aspetti del mio testo. Da questo punto di vista, l'ho trovata utile. 
Grazie. Ero curiosa di sapere più che altro se ti hanno fatto appunti sulla trama, lo stile o i personaggi. Cose tipo: qui c'è un passaggio troppo lungo, o da rivedere, o questo personaggio andrebbe approfondito, o l'incipit non funziona, ecc. A me non ne hanno fatti, ma non so decidere se sia perché davvero non ci sono punti critici o solo per indurmi a comprare i loro servizi. Temo sia la seconda ipotesi... v_v
Nel frattempo ho sentito per telefono la responsabile, ma purtroppo non ne so molto di più. Per ora siamo d'accordo che mi farà avere la lista degli editori che riterranno potenzialmente interessati, poi si vedrà... Se sono editori a cui posso arrivare da sola, la questione non si pone nemmeno. In caso contrario ci penserò
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

18
sergio l. duma ha scritto: @Silverwillow Se non è un problema, mi potresti poi dire quali sono gli editori che ti hanno proposto? Anche in privato.
Sì, certo. Ti scrivo appena so qualcosa, credo tra una settimana. Comunque, dopo aver visto la nuova pagina del sito con gli autori e i libri pubblicati mi sto già scoraggiando. :facepalm:
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

20
Wanderer ha scritto: Nell'elenco dei titoli pubblicati c'è un noto editore a doppio binario e uno addirittura che nel WD risulta a pagamento. 
Eh, è proprio per questo che mi sto scoraggiando :asd: Sono tutti a doppio binario o a pagamento, tranne uno piccolo gratuito e uno conosciuto decente. In più le testimonianze dei loro autori sono tutte di persone che hanno fatto con loro l'editing o l'affiancamento, per poi trovare un editore a pagamento, o uno a cui avrebbero potuto arrivare da soli...
A me non hanno proposto editing. Il romanzo è valido, di questo sono convinta (perché ho ricevuto altri pareri disinteressati) anche se non perfetto, e difficile da piazzare in un genere. Può darsi che davvero si darebbero da fare per farlo arrivare a grossi editori (innalzando di conseguenza il prestigio dell'agenzia).
Però già il fatto di accettare romanzi adatti solo a editori a pagamento è un enorme punto negativo, e mi pone la questione: hanno davvero contatti validi con grossi editori? Se anche mi prospettano Mondadori o Longanesi, chi mi dice che abbiano una corsia preferenziale, e che nelle suddette redazioni prendano in considerazione libri inviati da un'agenzia sconosciuta? Perché altrimenti è come se facessi io un invio spontaneo, con una possibilità su diecimila, ma con la differenza che è gratis... 
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

21
@Silverwillow 

Non lo vorrei dire, ma erano esattamente i dubbi che avevo io...

Dubito che un'agenzia che collabora con EAP o doppio binario abbia contatti con editori che contano, e con buone probabilità anche gli editori con cui hai già pubblicato tu - senza agenzia - sono fuori dal loro target. 

Sul fatto di chiedere contributi per far pubblicare con editori che chiedono contributi, preferisco non commentare. 

Ora capisco perché non propongono una vera rappresentanza: che rappresentanza dovrebbero proporre con certi editori da cui l'autore non guadagna un centesimo, e che anzi spesso deve pagare? 

Comunque, sono curioso di vedere quali editori ti propongono. 
Le regole del cavaliere

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

22
Wanderer ha scritto: Comunque, sono curioso di vedere quali editori ti propongono.
A questo punto sono molto curiosa anch'io...  :lol:  Vi terrò aggiornati.
Peccato, perché chiunque abbia letto il romanzo ne ha fatto una buona analisi (tolto che mancavano i punti critici, quindi è utile per l'ego ma non per un'eventuale revisione).
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

23
Oggi finalmente è arrivata la risposta con gli editori potenziali. Non sto a elencarli, ma dei tre indicati come grandi solo due lo sono effettivamente (il terzo si può considerare medio), quelli dati come medi sono tutti piccoli o micro, ma soprattutto, a quasi tutti ci potrei arrivare da sola, perché accettano invii spontanei e spesso rispondono (uno di loro mi aveva chiesto l'anno scorso di mandargli altre opere, quando le avevo).
Non c'è bisogno di aggiungere altro, credo, se non che la scheda di lettura gratuita è fatta bene, quindi la consiglio, ma tutto il resto...
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

24
@Silverwillow 

Ma non puoi scrivere quali sono, senza esprimere alcun giudizio di merito? A questo punto mi è venuta curiosità...  :D

Non credo comunque sia solo una questione di dimensioni, perché ci sono alcuni "medi" più difficili da raggiungere rispetto ad alcuni "grandi", quindi dipende da cosa ti hanno proposto. In ogni caso, pagare in anticipo senza avere garanzie di successo mi sembra una follia, anche se ti avessero proposto Adelphi o Marsilio. Secondo me è il problema è il metodo, ancor prima che il merito. 
Le regole del cavaliere

Re: [Agenzia] Germogli Letterari

25
Wanderer ha scritto: Ma non puoi scrivere quali sono, senza esprimere alcun giudizio di merito? A questo punto mi è venuta curiosità...  :D
Ti rispondo in privato. Non vorrei creare problemi al forum.
Comunque non è questione di dimensioni, è che le CE valide sono solo tre. Una è inadatta al mio libro (lo vedo io che sono ignorante), una pubblica di tutto, ma romanzi molto popolari (e di nuovo il mio non rientra). La terza è una CE indipendente ottima, a cui probabilmente si arriva solo tramite agenzia.
Però sperare che il mio libro sia scelto proprio dall'unica adatta è un terno al lotto. Siccome non amo giocare d'azzardo (specie con tutte le probabilità a mio sfavore), lascio perdere
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)
cron