Spacca in due questo mondo

1
(Permesso accordato dall'Autrice) Questi miei versi sono dedicati a Elisa Audino, perché senza la sua Reset non sarebbero mai nati. Essi dialogano con la sua poesia e, nel farlo, le si accodano. Pertanto è necessario leggere i versi di Elisa prima dei miei:

C'è qualcosa di
profondamente ingiusto
nel camminare su una
palla sospesa
che rotola su se stessa
in uno spazio vuoto.

E nel pallone che
rotola in strada,
nel bambino che corre
e nell'inutile frenata.

Spacca in due, mio Dio,
questo mondo che non sa
più di niente, non ha
a da dirmi e
non mi sorprende.

Calcia le due metà lontano
e solo per lui riuniscile,
perché non interrompa
il suo gioco vano.
cron