Accordo participio passato

1
Ieri mio nipote di tre anni e mezzo guardava i cartoni in TV. Un personaggio, dopo aver massacrato l'italiano con uno stupido itanglese, ha detto la seguente frase: "I gelati che ho mangiati…"

Che ne pensate di questa accoppiata di itanglese e italiano piuttosto antico? Oggi si preferisce non accordare il participio passato ("I gelati che ho mangiato…"), mentre in passato l'accordo come nel cartone era più frequente.

E mio nipote, intanto, quando vuole una mela, viene da me e mi dice: "Cio, appol, appol". Perché dovete sapere che ora, nei cartoni moderni, la mela non è più mela ma appol. :) :)
Il Sommo Misantropo

Re: Accordo participio passato

2
Mi sembra un quesito alla Marzullo: hai fatto la domanda e ti sei dato la risposta...

Possibili contributi:
1) Eh, che ci vuoi fare, @dyskolos, va così...
2) Non mi piacciono le mele
3) Impedisci al nipote di guardare i cartoni o, in alternativa, smetti di comprare le mele
...
:sorrisoidiota: 
https://www.facebook.com/nucciarelli.ma ... scrittore/
https://www.instagram.com/marcellonucciarelli/
https://www.linkedin.com/in/marcello-nu ... -bbb4805b/

Re: Accordo participio passato

4
Marcello ha scritto: Mi sembra un quesito alla Marzullo: hai fatto la domanda e ti sei dato la risposta
 
Ahahah, vero :lol:
La uno, la due o la trèèè? [Ora mi sento il vecchio Mike ;) ]
Mi sa che scelgo la 3): smetto di comprare mele.


Antares ha scritto: Ma non glielo insegneranno all'asilo?

Ah, per carità, mai dirgli asilo: lui ora va a scuola :)
Dialogo tipico:
Io: "Vincenzino, oggi ci sei andato all'asilo?"
Lui: si rabbuia e poi "No asilo, Cio, è scola, scul"
Io: "Ah, scusa, Vincenzì, ormai sei grande, vero. Ora vai a scuola!"
Lui: sorride.

Ora ha imparato i colori del semaforo e fa:
"Verde, go. Red, stop. Giallo, pano pano" poi "E se c'è pappl?" (Pappl sta per "purple" nella sua lingua)

Mi sa che all'asilo… pardon, scuola… i suoi compagnetti guardano gli stessi cartoni. Di più, secondo me pure le maestrine li guardano.
A volte mi chiedo che lingua parlerà fra vent'anni. Boh, le lingue si evolvono. Non so che dire. Spero che tra vent'anni ci sia ancora l'italiano.
Il Sommo Misantropo
Rispondi

Torna a “Questioni di lingua”