Re: Le espressioni del viso

2
Le parti del volto che riguardano la mimica facciale sono:  le sopracciglia, la fronte, gli occhi e la bocca.
Lavorando su ognuna dovresti trovare verbi, aggettivi e sostantivi che traducono le varie espressioni.
Comincio io dagli occhi, che credo siano la parte che ne produce di più.
– ammiccare, fare l'occhiolino, guardare di sottecchi, guardare in tralice, sbarrare gli occhi, sgranare gli occhi, strizzare gli occhi... e via di seguito.
"I gialli mi hanno sempre appassionato, ma anche l'ocra e il terra di siena mi sono sempre piaciuti molto." (Alessandro Bergonzoni)
https://www.facebook.com/nucciarelli.ma ... scrittore/

Re: Le espressioni del viso

4
@Nik3004 
Ne aggiungo alcuni anch'io.
- Mettere il muso;
- fare il muso lungo;
- stralunare gli occhi;
- stringere le labbra;
- stringere gli occhi come fanno i miopi;
- fare gli occhi a pampineḍḍa

Comunque secondo me ci sono due metodi per espandere il lessico senza spendere una legittima. Uno: consultare un dizionario dei sinonimi e contrari. Due: utilizzare un dizionario bilingue, meglio se tanti. Un inglese-italiano, accompagnato da un francese-italiano, da uno spagnolo-italiano, da un portoghese-italiano, ecc… è molto utile.
Il Sommo Misantropo

Re: Le espressioni del viso

5
dyskolos ha scritto: @Nik3004 
Ne aggiungo alcuni anch'io.
- Mettere il muso;
- fare il muso lungo;
- stralunare gli occhi;
- stringere le labbra;
- stringere gli occhi come fanno i miopi;
- fare gli occhi a pampineḍḍa

Comunque secondo me ci sono due metodi per espandere il lessico senza spendere una legittima. Uno: consultare un dizionario dei sinonimi e contrari. Due: utilizzare un dizionario bilingue, meglio se tanti. Un inglese-italiano, accompagnato da un francese-italiano, da uno spagnolo-italiano, da un portoghese-italiano, ecc… è molto utile.
Interessante il dizionario bilingue, come lo usi?

Re: Le espressioni del viso

6
Brutus ha scritto:
Interessante il dizionario bilingue, come lo usi?
Ti faccio un esempio di due giorni fa. Ho sentito "cane randagio" e volevo usare un'altra parola al posto di "randagio". In particolare cercavo una radice latina (e "rand-" non lo è). Il sinonimi e contrari Treccani online mi dava solo "ramingo" e non mi garbava. Allora l'ho cercato in francese, in spagnolo e in portoghese. Così ho trovato "chien errant" e "chien perdu" (in francese), poi "perro vagabundo", "perdido" o "extraviado" (in spagnolo). Tra l'altro "extraviado", che ho interpretato come "messo fuori strada (retta via)", mi ha fatto pensare a Dante Alighieri, che si trova nella selva oscura poiché aveva smarrito la diritta via: Dante era pure randagio, allora, come un cane che ha perso il padrone. In ogni caso, ho esteso il mio vocabolario mentale :)
Il Sommo Misantropo

Re: Le espressioni del viso

9
Le espressioni del viso sono pressoché infinite, e volendo ne puoi inventare nuove sfumature, purché siano comprensibili.
Più che sulle espressioni in sé, secondo me dovresti concentrarti sul carattere del personaggio e sul tono della scena.

Un personaggio ambiguo o con cattive intenzioni potrebbe: 
- stirare le labbra in un sorriso
-fare un sorriso a metà/ -sollevare un angolo della bocca
-socchiudere gli occhi con aria sorniona
Un personaggio sorpreso sgranerà gli occhi, alzando le sopracciglia, e/o resterà a bocca aperta
Un personaggio ansioso/indeciso potrebbe:
-arrossire
-mordicchiarsi il labbro inferiore
-distogliere lo sguardo
-mordicchiare l'interno della guancia
Un personaggio irritato potrebbe:
- aggrottare le sopracciglia fino a unirle tra loro
- tutta la faccia potrebbe raggrinzirsi come una prugna secca (o castagna o altro, a seconda dei gusti, e della stagione ) 
-storcere le labbra
-fare una smorfia
-avere un'espressione come se avesse morsicato un limone
Un personaggio disgustato arriccerà il naso (o comunque farà una smorfia), lo scetticismo di solito fa sollevare/inarcare un sopracciglio, la curiosità fa inclinare la testa, la sofferenza fa irrigidire il volto e le labbra.
Se un personaggio è genuinamente felice (cosa che di solito ai miei non capita :P ) appariranno delle fossette sulle guance, oppure il sorriso si trasmetterà agli occhi, facendoli socchiudere leggermente e rendendoli più luminosi (e facendo apparire delle grinze intorno, se ha una certa età)

Online comunque si trovano delle tabelle con le espressioni facciali collegate alle varie emozioni (io le ho trovate solo in inglese). Ma basta anche più semplicemente provare le varie espressioni davanti a uno specchio per poter descrivere ciò che succede.
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)
cron